Di quali vaccini ha bisogno il tuo cane?

vaccini cane

I vaccini aiutano i nostri cani a prevenire delle malattie e permettono loro di vivere una vita più lunga e sana.
A volte però ti chiedi: “Quante volte devo vaccinare il mio cane?” O quali vaccini sono necessari e quali no? E cosa è richiesto dalla legge? In questo articolo vogliamo darti le informazioni di cui hai bisogno per prendere la decisione migliore per il tuo cane.

Le domande a cui risponderemo in questo articolo:

Come funziona il vaccino?

I vaccini preparano il sistema immunitario del nostro amico a combattere contro l’invasione di una malattia potenzialmente mortale.

Quando il vaccino viene introdotto all’interno del cane, il sistema immunitario viene stimolato.
In caso di esposizione al patogeno verso cui è stato vaccinato, il sistema immunitario è pronto a riconoscere e debellare la malattia.

A cosa serve vaccinare il cane?

Il vaccino ha numerose funzioni:

  • consente di viaggiare all’estero. Il vaccino è necessario in caso si voglia portare il proprio cane all’estero. Per esempio se si vuole viaggiare al di fuori dell’Italia è d’obbligo la vaccinazione antirabbica.
  • evita la trasmissione di malattie sia all’uomo (es. rabbia) sia ad altri cani. Il vaccino serve quindi a impedire una proliferazione di epidemie.
  • protegge la salute del cane. I vaccini difendono il nostro animale da malattie spesso mortali e gli allungano considerevolmente la vita.
  • rafforza il sistema immunitario. Il vaccino tramite l’introduzione del virus stimola il sistema immunitario a combattere contro attacchi esterni. Quando il cane si trova in contatto con la malattia per cui è stato vaccinato è in grado di sconfiggerla o quanto meno depotenziarla.
Il tuo cane ha bisogno di un vaccino?
Prenota subito il tuo veterinario a domiclio

Esistono vaccinazioni obbligatorie?

Le vaccinazioni si distinguono fra quelle cosiddette essenziali e quelle, la cui somministrazione deve essere valutata caso per caso.

Le vaccinazioni cosiddette essenziali sono consigliate per tutti i cani, cuccioli e adulti. Prende il nome di vaccinazione eptavalente e contrasta le seguenti malattie.

Cimurro

Il cimurro è una patologia multisistemica. Colpisce prevalentemente i cani, ma può essere contratta anche da furetti, tassi e leoni. Tra i cani, i soggetti maggiormente esposti sono quelli di età compresa.

Parvovirosi canina

La Parvovirosi è una malattia infettiva e contagiosa, conosciuta come “gastroenterite emorragica del cane”. Il virus si caratterizza per la sua particolare capacità nel resistere alla temperatura ambientale.

Epatite

L’epatite colpisce principalmente cani e volpi. È un virus molto resistente, in grado di permanere nell’ambiente per diverse settimane o mesi.

Leptospirosi

La Leptospirosi fa parte delle cosiddette zoonosi, le malattie che colpiscono anche l’uomo. I cani maggiormente soggetti sono quelli da grossa taglia in particolar modo quelli da caccia.

Rabbia canina

Un’altra malattia per cui la vaccinazione è obbligatoria è la rabbia. La rabbia è obbligatoria solo in alcune regioni italiane (Friuli Venezia Giulia, Trentino Alto Adige, alcune zone del Veneto e Sardegna) e se si vuole portare il proprio micio all’estero.

Esistono vaccinazioni facoltative?

Parainfluenza

In caso il cane tenda ad uscire spesso all’esterno e consigliabile una vaccinazione pentavalente. Ai precedenti vaccini ne viene aggiunto un altro contro la parainfluenza. Essa è considerata un’infezione respiratoria acuta, contagiosa, caratterizzata da una tosse parossistica.

Leggi anche: vaccini per i gatti.

Quando bisogna vaccinare?

Se hai preso un cucciolo il piano dei vaccini che devi seguire è questo:

  • 6-8 settimane: Parvovirosi, Cimurro, Adenovirus, Parainfluenza (se necessario)
  • 10-12 settimane: Parvovirosi, Cimurro, Adenovirus, Leptospirosi, Parainfluenza (se necessario)
  • 12 settimane: Rabbia (se necessario)
  • 14-16 settimane: Parvovirosi, Cimurro, Adenovirus, Leptospirosi
  • 1 anno dopo: Parvovirosi, Cimurro, Adenovirus, Leptospirosi, Parainfluenza (se necessario)

Calendario vaccini e richiami

* Il vaccino antirabbica è necessario solo se si deve uscire dall’Italia o nelle zone endemiche
** Dipende dal tipo di vaccino utilizzato

Ci sono degli effetti collaterali nei vaccini per il cane?

Può capitare, nelle ore successive alla vaccinazione, che il cane sia più mogio e abbia poco appetito. Sono sintomi comuni e che non devono destare sospetto perché spariranno nel giro di un paio di ore.

Perché sono importanti i richiami?

I richiami sono fondamentali per non inficiare l’efficacia del vaccino. Si consiglia quindi di rispettare molto attentamente la rivaccinazione dei vostri cani.

Quanto è efficace il vaccino?

Il vaccino non dà la certezza al cane di non contrarre la malattia, ma diminuisce le probabilità che il contagio avvenga.

Chi può vaccinare?

Il vaccino può essere effettuato solo da un medico veterinario iscritto all’albo. Effettuare una vaccinazione senza essere veterinari, costituisce un reato punibile dalla legge.


PhotoCredits CC:  jiaminiriverside

Contattaci per maggiori informazioni

02 94 75 75 74