Il mio gatto starnutisce. Ecco i motivi e la cura

gatto starnutisce

Il gatto starnutisce: sintomi

Hai appena visto il tuo gatto starnutire? Nessuna paura, lo starnuto occasionale non è un grosso problema!

Tuttavia, se il gatto sta starnutendo eccessivamente, tante volte di seguito e per più di giorni di fila, potrebbe essere necessaria una visita veterinaria. Questo è particolarmente importante se noti segni clinici aggiuntivi oltre allo starnuto come:

  • Occhi che colano
  • Secrezione nasale
  • Letargia
  • Difficoltà a masticare il cibo
  • Sbavamenti
  • Scarico sanguinante dal naso
  • Inappetenza / anoressia
  • Occhi rossi
  • Ulcere in bocca
  • Respirazione rumorosa
  • Aumento o difficoltà di respirazione
  • Disidratazione
  • Febbre
  • Perdita di peso
  • Gonfiore intorno al naso o naso deforme

Il gatto starnutisce: cause

Se vuoi sapere perchè il tuo gatto starnutisce continua a leggere.

Ecco i motivi per cui il tuo gatto potrebbe starnutire:

Un solletico semplice e benigno

Questa potrebbe essere la causa più ovvia per starnutire. Un semplice solletico nel naso del gatto, come un po’ di polvere o un leggero irritante chimico, può spingere il tuo gatto a starnutire.

Infezioni respiratorie

Un’altra causa comune di starnuti è associata a un’infezione respiratoria, il più delle volte un’infezione virale. Le principali malattie infettive includono:

  • Herpes virus
  • Calicivirus
  • Infezioni da clamidia
  • Infezioni batteriche come Mycoplasma
  • Infezioni fungine meno frequenti possono anche causare malattie che si traducono in infiammazione nasale. Le infezioni respiratorie virali possono essere accompagnate da tosse e ancor più comunemente da lacrime o perdite eccessive che si accumulano negli occhi.

Potrebbe interessarti anche: Il gatto che sbava. Cause e rimedi

Sostanze chimiche irritanti

A volte un odore nocivo o fumi chimici associati a solventi possono produrre infiammazioni delle membrane del naso. Starnutire è il modo in cui il corpo si libera di quell’irritazione. Alcuni gatti infatti possono anche essere sensibili al fumo di tabacco, a profumi o a sostanze chimiche.

Corpi estranei

Corpi estranei nasali come fili d’erba o rametti possono infilarsi nella cavità nasale del gatto. Il risultato è che il gatto starnutisce per espellere l’oggetto. Se però l’oggetto però non viene espulso c’è una probabilità di infezione nasale.

Malattia dentale

Le malattie dentali possono causare starnuti. Le infezioni ai denti nei gatti possono consentire ai batteri di stabilirsi nel seno nasale con conseguente infiammazione e starnuti.

Allergie ai pollini

Le allergie ai pollini sono molto meno comuni nei gatti che nelle persone, ma potrebbe essere una possibile causa.

Vaccinazioni

I vaccini che combattono contro le infezioni respiratorie spesso causano starnuti per alcuni giorni dopo la loro somministrazione. Lo starnuto dura generalmente solo pochi giorni e va via da solo, senza richiedere alcun trattamento.

Eventi stressanti

Gli starnuti occasionali possono verificarsi dopo un evento stressante come ad esempio, viaggiare in auto, in aereo o nave ecc..

Potrebbe interessarti anche: Il gatto beve molto. Ecco le cause

Il gatto starnutisce: cura

Se i sintomi del tuo gatto includono starnuti, lacrimazione, occhi socchiusi, sbavamenti la causa è tipicamente un’infezione delle alte vie respiratorie da un calicivirus o herpesvirus. Poiché questi virus sono molto contagiosi per gli altri gatti (ma non per gli umani, quindi non preoccuparti!), assicurati di tenere il gatto malato isolato dagli altri gatti. Portalo subito dal veterinario che procederà con il trattamento più appropriato.

Altre infezioni che possono immunosopressare un gatto come la leucemia felina (FeLV) o l’immunodeficienza felina (FIV) possono anche predisporre un gatto a infezioni virali o batteriche, con conseguente starnuto.

Meno comunemente, altri tipi di batteri o infezioni fungine (ad es. Bordetella, Mycoplasma, Chlaymdia, ecc.) possono anche provocare starnuti.

Molto più raramente, la cause degli starnuti è dovuta a un cancro. Sfortunatamente, la prognosi per il cancro al naso o al tratto respiratorio superiore rimane negativa, anche con interventi chirurgici e trattamenti contro il cancro.

Il veterinario effettuerà un esame completo per individuare la causa e somministrare la cura più adeguata.

Se i segni clinici non si risolvono, può essere necessario un esame orale approfondito sotto sedazione, insieme a raggi X o TC della regione del naso e della testa.

 


PhotoCredits CC: MichaelGaida

Se vuoi maggiori informazioni
Chiamaci. I nostri veterinari sapranno consigliarti al meglio

Contattaci per maggiori informazioni

02 94 75 75 74