Covid-19 e i tuoi animali: ultimo aggiornamento

Febbre gatto: cause e come misurare la temperatura

febbre gatto

Come capire se il gatto ha la febbre

Come puoi sapere se il tuo gatto ha la febbre? Sfatiamo un mito. Il naso caldo e asciutto non è un indicatore certo di febbre. L’unico modo per sapere con certezza se hai un gatto con la febbre è quello di misurarne la temperatura.

Una temperatura normale nei gatti varia tra 38º e 39º. La febbre nei gatti si verifica quando la temperatura corporea del gatto supera i 39º. Sebbene la febbre possa essere utile per combattere la malattia, una febbre superiore a 41° può essere pericolosa per la salute del gatto e danneggiarne gli organi. Contatta subito il veterinario se il tuo gatto ha la febbre alta.

Per scoprire le cause, i segni e i sintomi della febbre nei gatti, continua a leggere questo articolo di Amicovet.

Febbre gatto: cause

Un aumento della temperatura corporea sopra il normale si chiama ipertermia. L’ipertermia anormale nei gatti può derivare dal fatto che il gatto si trovi in un ambiente molto caldo o che l’attività muscolare sia aumentata.

Tuttavia, la febbre è un tipo specifico e regolato di ipertermia. Si sviluppa quando il punto di regolazione viene aumentato nell’ipotalamo, una parte del cervello che funge da termostato del corpo.

La febbre di solito si verifica quando il sistema immunitario viene attivato da condizioni quali:

  • Un’infezione batterica, virale o fungina;
  • Un tumore;
  • Lesioni da traumi;
  • Alcuni farmaci;
  • Malattie.

Una febbre per più di due settimane senza una ragione apparente è chiamata febbre di origine sconosciuta (FUO).

Potrebbe interessarti anche: Gatto che sbava: cause, sintomi e rimedi

Febbre gatto: sintomi

La febbre nel gatto combatte le malattie stimolando il sistema immunitario e rallentando la crescita di batteri e virus.

Spesso la febbre è anticipata o accompagnata da alcuni sintomi come:

Come misurare la febbre al gatto

L’unico modo per sapere con certezza se il tuo gatto ha la febbre è di misurare la sua temperatura.

Un termometro rettale pediatrico è il metodo più accurato per misurare la temperatura di un gatto. Un termometro digitale è più sicuro di un termometro di vetro. Non si romperà se lo lasci cadere e dà un segnale quando è il momento di controllare la lettura. Sono acquistabili facilmente nei negozi per animali o in farmacia.

Vediamo insieme, passo per passo, come misurare la febbre al gatto.

ATTENZIONE: devi procedere delicatamente per fargli male, se non sai come fare, chiama il veterinario!

1. Prima di iniziare, prepara tutti i materiali di cui hai bisogno:

  • Il termometro;
  • Un lubrificante per il termometro, come la vaselina;
  • Alcool e tovagliolo di carta per pulire il termometro;
  • Una leccornia per il tuo gatto.

 2. Preparazione termometro

Se hai un termometro di vetro, agitalo in modo che il mercurio si trovi al di sotto della linea di 35º. Per controllare, tenerlo alla luce e ruotarlo. Per utilizzare un termometro digitale, accenderlo.

3. Utilizzare un lubrificante

Rivestire la punta del termometro con un lubrificante.

4. Tenere fermo il gatto

Chiedere a un aiutante di trattenere il tuo gatto che deve avere il sedere di fronte a te. Oppure, se sei da solo, culla saldamente il corpo del tuo gatto contro di te con un braccio.

5. Inserire il termometro

Sollevare delicatamente la coda e inserire lentamente il termometro nell’ano. Ruota delicatamente il termometro da un lato all’altro per rilassare i muscoli. Quando ciò si verifica, inserire il termometro di circa un pollice nel retto, ma non forzarlo.

6. Rimuovere il termometro

Rimuovere il termometro digitale quando si sente il segnale acustico. Lasciare un termometro di vetro in posizione per circa due minuti.

7. Pulire il termometro

Rimuovere e pulire il termometro con alcool. Leggi la temperatura, tenendo in mano un termometro di vetro e ruotandolo.

8. Congratulati con il tuo gatto

Dai un croccantino al tuo gatto per congratularti che è stato bravo.

Potrebbe interessarti anche: Cosa fare se il cane ha la febbre

Febbre gatto: quando è il momento di chiamare il veterinario

I gatti con febbre per più di 24 ore o una febbre superiore a 41°, devono vedere immediatamente il veterinario. Il veterinario può condurre test per determinare la fonte della febbre e adottare misure per trattare il problema sottostante. Se un’infezione batterica è la fonte, ad esempio, potrebbero essere necessari antibiotici. Disidratazione moderata o grave viene trattata con la somministrazione di liquidi per via endovenosa o sottocutanea.

ATTENZIONE: Non somministrare mai le medicine per gatti senza il consiglio del veterinario. Alcuni farmaci per la febbre, come il paracetamolo, sono tossici per i gatti.

PhotoCredits CC: JACLOU-DL

Se il tuo gatto ha la febbre
Chiamaci per una visita a domicilio

Contattaci per maggiori informazioni

02 94 75 75 74
error: Content is protected !!