Covid-19 e i tuoi animali: ultimo aggiornamento

Vermi intestinali nei cani: cosa devi sapere

vermi intestinali nei cani

I vermi intestinali nei cani sono un problema comune che può non solo influire sulla salute del tuo cane, ma anche sui membri umani della tua famiglia.

L’idea della presenza di vermi nei nostri cani è sempre spiacevole. Ma comprendere i rischi, i sintomi e le opzioni di trattamento per i parassiti intestinali nei cani è una parte importante nella cura del tuo amico a quattro zampe.

I vermi nei cani possono compromettere seriamente la salute del tuo animale domestico e della tua famiglia. Ecco i rischi e i segnali a cui prestare attenzione se pensi che il tuo animale domestico abbia i vermi.

Cosa sono i vermi intestinali nei cani?

I vermi intestinali sono parassiti che infettano un ospite, come il cane, e si stabiliscono nel loro intestino, nutrendosi del loro sangue o del cibo nell’intestino e causando una vasta gamma di sintomi. Nematodi, anchilostomi, tenie e tricocefali sono tutti vermi comuni che possono infettare il tuo cane.

Come può il mio cane contrarre i vermi intestinali?

Uno dei motivi per cui i vermi intestinali sono così comuni nei cani e nei cuccioli è perché possono infettare in diversi luoghi:

Dalla loro madre

I cuccioli spesso prendono i vermi dalla madre. Infatti se la madre è infetta da vermi, può trasmetterli ai suoi cuccioli in utero o attraverso il suo latte. Sia i nematodi che gli anchilostomi possono penetrare nell’utero e possono quindi essere trasmessi ai cuccioli non ancora nati, così come ai cuccioli giovani attraverso il latte materno.

Ingestione di suolo contaminato

Un’altra delle principali fonti di infezione di nematodi, anchilostomi e tricocefali per i cani è attraverso il terreno contaminato perché i parassiti vivono nell’intestino e versano le uova nelle feci. È quindi fondamentale che i proprietari di cani ripuliscano sempre i loro animali domestici.

Camminare su un terreno contaminato

Solo gli anchilostomi possono essere contratti in questo modo. I parassiti possono penetrare in qualsiasi parte della pelle del cane che tocchi il terreno infetto, come le zampe o la pancia.

Mangiare altri animali infetti

Nematodi, anchilostomi, tenie e tricocefali possono essere contratti mangiando un animale infetto, come un roditore. Anche il cibo crudo per cani può quindi rappresentare un rischio per gli stessi motivi.

Dalle pulci

Infine, il tuo cane può contrarre la tenia dalle pulci infette. Le tenie sono l’unico parassita intestinale che può essere trasmesso attraverso le pulci infette e non può essere contratto in nessun altro modo.

Parassiti intestinali nel cane: sintomi

La maggior parte dei cani mostra pochi o nessun sintomo di un’infezione da vermi intestinali. I nematodi di solito non causano sintomi, anche se a volte possono far ammalare molto i cani. Tenie, anchilostomi e tricocefali sono meno pericolosi per la salute a meno che non siano presenti in gran numero. La maggior parte dei cani presenterà nessuno o pochi sintomi, ma a volte possono includere:

  • Feci sanguinolente o con presenza di muco;
  • Diarrea;
  • Vomito;
  • Addome gonfio;
  • Letargia;
  • Carenze nutrizionali;
  • Disidratazione;
  • Tosse;
  • Anemia;
  • Perdita di peso

Quali sono i tipi di vermi intestinali nei cani?

Ci sono quattro tipi di vermi intestinali nei cani: nematodi, anchilostomi, tricocefali e tenie. I sintomi di ogni tipo di verme variano, così come il modo in cui i cani possono essere infettati.

Nematodi nei cani

I nematodi sono un verme intestinale nei cani che viene spesso trasmesso ai cuccioli piccoli attraverso il latte materno o se vengono a contatto con feci contaminate.

Esistono due specie di nematodi che possono colpire i cani, toxocara canis e toxascaris leonin. Entrambi sono lunghi, bianchi e simili a spaghetti e assorbono i nutrienti dal cane infetto.

Le larve di nematodi inizialmente infetteranno il tratto intestinale di un cane, ma possono penetrare in altri tessuti e organi del corpo. Man mano che le larve di toxocara canis maturano, si sposteranno sui polmoni per svilupparsi e quindi fino alle vie aeree prima di essere tossite e deglutite di nuovo, rientrando nell’intestino per completare il loro ciclo vitale.

Tenia nei cani

La tenia è un parassita intestinale che i cani acquisiscono mangiando pulci infette o consumando animali selvatici infestati da tenia o pulci. Una volta che il cane mangia la pulce, l’uovo di tenia si schiude e si attacca al rivestimento intestinale del cane, aggrappandosi alla sua parete con sei piccole file di denti per assorbire i nutrienti mentre il cibo viene digerito. Sono lunghi e di aspetto piatto.

Anchilostomi nei cani

Gli anchilostomi sono parassiti intestinali che causano anemia nei cani e possono essere fatali nei cuccioli se non trattati. Gli anchilostomi si attaccano all’intestino tenue del tuo cane e succhiano il loro sangue e le sostanze nutritive. Possono essere trasmessi al tuo cane in utero, dal latte materno o attraverso le feci contaminate. I cuccioli sono più vulnerabili agli effetti degli anchilostomi che includono l’anemia da perdita di sangue, che li induce a essere stanchi, deboli e perdere peso.

Tricocefali nei cani

I tricocefali sono un tipo di verme nei cani che vivono nell’intestino cieco e nel colon, dove passano le uova nelle feci del cane. I cani contraggono i tricocefali se ingeriscono una sostanza infestata, che può includere terra, cibo, acqua, feci o carne animale.

Colpisce comunemente i cani che hanno soggiornato in aree che ospitano molti altri cani, ad esempio canili e rifugi per animali, poiché queste aree sono diventate lentamente più contaminate dalle uova. Spesso è difficile diagnosticare i tricocefali nei cani e alcuni potrebbero non mostrare nemmeno i sintomi di un’infezione fino a quando non diventa grave. I sintomi del tricocefalo di cui dovresti stare attento sono la diarrea e la perdita di peso.

Come diagnosticare i vermi intestinali nel cane

Per determinare se il tuo cane ha i vermi e quale tipo di vermi, il tuo veterinario farà un esame fisico completo. Puoi anche chiedere al veterinario di includere un esame fecale come parte del regolare controllo del benessere del tuo cane per assicurarti che non sia infetto.

Come eliminare i vermi intestinali nei cani

È essenziale che tu dia al tuo cane un trattamento anti-vermifugo regolare, soprattutto se hai bambini. I cuccioli sono particolarmente ad alto rischio in quanto possono avere alti livelli di infezione.

Consulta sempre il tuo veterinario sul miglior trattamento per il tuo cane. Sono disponibili numerosi tipi di farmaci antiparassitari che prevengono e trattano insieme alcuni o tutti i tipi di parassiti intestinali. Questi possono essere somministrati tramite iniezione, compresse o trattamenti spot-on. Un trattamento efficace di prevenzione delle pulci dovrebbe anche impedire al tuo cane di contrarre la tenia.

Un singolo trattamento spesso non elimina completamente tutti i vermi nel corpo del tuo animale domestico. Nei casi di nematodi e anchilostomi della toxocara canis, le larve fresche possono entrare nell’intestino dopo la sverminazione, quindi sarà necessario ripetere il trattamento per curare l’infezione.

Quanto spesso dovrei sverminare il mio cane?

I cuccioli devono essere sverminati regolarmente, spesso fino all’età di sei mesi: chiedi consiglio al tuo veterinario su come utilizzare al meglio i loro prodotti. I cani adulti hanno bisogno di sverminare almeno quattro volte l’anno, o più frequentemente se ci sono bambini piccoli in casa. Le femmine hanno bisogno di sverminare anche durante la gravidanza, l’alimentazione dei cuccioli o 30 giorni dopo una stagione. 

È anche importante pulire sempre dopo il tuo cane e smaltire le feci, specialmente nel tuo giardino dove possono accumularsi un numero di uova.

Per garantire che il tuo animale domestico e la tua famiglia siano al sicuro dai vermi, dovresti seguire questo programma di sverminazione del cane:

  • Dall’età di 2 settimane, ogni due settimane fino all’età di 12 settimane
  • Poi, ogni mese fino all’età di sei mesi
  • Poi, ogni tre mesi per tutta la vita a seconda del prodotto utilizzato

Se pensi che il tuo cane abbia i vermi, portali dal tuo veterinario per trattare la condizione. Assicurati di tenere aggiornato il tuo animale domestico con trattamenti contro i vermi per mantenere il tuo animale domestico e la tua famiglia al sicuro dai vermi.

I vermi intestinali possono infettare gli esseri umani?

Sì, alcune varietà di vermi possono infettare uomini e cani allo stesso modo, inclusi nematodi, tenie e anchilostomi. Tieni presente che puoi contrarre i vermi dal tuo cane quando ti lecca o quando cammini a piedi nudi vicino a dove sono andati in bagno. Assicurati di lavarti le mani dopo aver giocato con il tuo animale domestico. I nematodi sono il parassita più comune trasmesso dai cani agli esseri umani e i casi sono più diffusi tra i bambini. Entrambe le specie del verme possono infettare le persone e portare a una condizione chiamata toxocariasi. Mentre la maggior parte non presenta sintomi e i parassiti muoiono entro pochi mesi, alcune persone sperimenteranno una leggera tosse, febbre, mal di testa o crampi allo stomaco. In casi molto rari le larve di nematodi possono infettare organi come fegato, polmoni, occhi o cervello e causare sintomi molto più gravi.

Puoi ridurre il rischio di infezione sverminando il tuo cane regolarmente e con una buona igiene, come lavarsi le mani dopo aver toccato animali domestici e prima di mangiare.

I vermi intestinali del cane possono infettare i gatti in casa?

Solo un tipo di nematode, il toxascaris leonina, può infettare i gatti ed è il meno comune dei due. 

Anchilostomi, tenie e tricocefali possono essere trasmessi anche tra cani e gatti.


PhotoCredits CC: LaBruixa

Se vuoi maggiori informazioni
Chiamaci. I nostri veterinari sapranno consigliarti al meglio

Contattaci per maggiori informazioni

02 94 75 75 74
error: Content is protected !!