Gravidanza gatti. Cosa fare se la tua gatta è incinta

gravidanza gatti

Gestazione gatti: quanto dura la gravidanza di un gatto

In media i gatti domestici raggiungono la pubertà entro i 6-9 mesi d’età, variando dai 5 ai 12 mesi. In condizioni normali la stagione riproduttiva va da gennaio a ottobre, tuttavia possono presentare il ciclo regolarmente durante tutto l’anno.
La durata della gravidanza è di 63 giorni in media, variando da 61 a 69 giorni dopo un accoppiamento fecondo. Il numero medio di gattini nati vivi è 4,5, variando da 1 a 9. E’ probabile che il 6% dei gattini nasca morto, la percentuale è più elevata nel caso dei persiani. In media l’87% dei gattini viene allevato con successo.

Gatta incinta: sintomi

Se dopo giorni di miagolii e scorrazzate la gatta rifiuta le attenzioni di un gatto maschio, ci sono buone probabilità che sia in atto una gravidanza.
Inizialmente la gatta non presenta alterazioni fisiche o comportamentali. La prima diagnosi di gravidanza si può effettuare a partire dal 14°-15° giorno tramite un esame ecografico.
Dal 17°-25° giorno di gestazione la diagnosi può essere effettuata da palpazione addominale, attraverso la quale si possono percepire una serie di dilatazioni sferiche separate e consistenti. Per sapere il numero dei gattini bisogna aspettare il 43° giorno, da questo momento gli scheletri fetali possono essere visualizzati radiograficamente. I cuori fetali che battono si osservano ecograficamente a partire dal 22° giorno.

Gravidanza gatti: il parto si avvicina

La fase terminale della gestazione nei gatti coincide con l’ultima settimana prima del parto. In quest’ultimo periodo si nota un aumento del volume delle mammelle e un notevole aumento dell’addome. La gatta inizia a cercare un posto per il parto quindi si consiglia di chiudere armadi e cassetti e preparare una cesta tutta per lei. Si consiglia una cesta morbida con all’interno i suoi giochi preferiti e le sue coperte, il luogo ideale per posizionarla è un posto tranquillo e appartato.
Il giorno prima del parto la gatta può presentare irrequietezza e vocalizzazioni. Alcune gatte normalmente affettuose possono mostrare segni di aggressività nei confronti del proprietario.

Potrebbe interessarti anche: svezzamento gattini. Quando iniziare e come fare. 

Gatta incinta: la dieta da seguire

La corretta alimentazione della gatta durante la gravidanza è fondamentale per garantire la buona salute della madre e dei gattini. Nelle ultime 3-4 settimane di gravidanza si ha un aumento dei fabbisogni calorici pertanto si consiglia la somministrazione di una dieta equilibrata formulata apposta per le gatte gravide o in alternativa una dieta per cuccioli.
È molto importante controllare che la gatta non ingrassi troppo per evitare problemi al momento del parto o la nascita di gattini poco vitali.
In gravidanza si consiglia una visita medico veterinaria a partire dalla seconda settimana di gestazione.

Potrebbe interessarti anche: alimentazione gatto. Tutti gli errori da non fare


PhotoCredits CC: JACLOU-DL

Effettuiamo ecografie a domicilio
Chiamaci per avere maggiori informazioni

Contattaci per maggiori informazioni

02 94 75 75 74