Cistite gatto: sintomi, cause e rimedi naturali

cistite gatto

Cos’è la cistite del gatto

La cistite del gatto, anche chiamata cistite idiopatica felina, è un’infiammazione della vescica che causa problemi al tratto urinario inferiore. La cistite può verificarsi sia nei maschi che nelle femmine, seppur sia più frequente nei maschi castrati.
È una malattia cronica che può essere difficile da trattate e frustante sia per i gatti che per i loro proprietari.

Sintomi della cistite del gatto

I sintomi associati includono:

  • sangue nelle urine
  • frequenti tentativi di urinare
  • dolore nella minzione
  • urina fuori dalla lettiera
  • si lecca spesso i genitali
  • difficoltà a urinare
  • miagola insistentemente quando fa la pipì

Il gatto fa fatica a fare la pipì perché sente dolore. Si lecca inoltre spesso i genitali proprio per tentare di alleviare il bruciore.
I proprietari si accorgono del problema, quando inizia a urinare in luoghi insoliti, diversi dalla lettiera e osservando la pipì, notano tracce di sangue.

La situazione si fa più grave quando il gatto smette di urinare. In questo caso è necessario contattare subito il veterinario che procederà a svuotare la vescica.

Cause della cistite del gatto

Uno delle prime cause della cistite è lo stress e i disagi ambientali. Quando il gatto vive una situazione particolarmente stressante, come può essere un trasloco, l’introduzione di un nuovo gatto in casa, questo si ripercuote sulla sua salute. I gatti anziani e/o obesi con una vita sedentaria possono sviluppare più facilmente infezioni al tratto urinario.

Un’altra causa è l’alimentazione. Quando questa è costituita per lungo tempo solo da cibo secco e di scarsa qualità, il pH ossia l’acidità nelle urine si alza, creando un ambiente favorevole alla proliferazione di batteri.

Problemi intestinali inoltre possono alterare la flora batterica e causare danni al sistema urinario.

La cistite può essere causata anche da calcoli o da renella, che ostruiscono l’uretra che permettono la diffusione di batteri.

Diagnosi della cistite del gatto

Il veterinario dovrà innanzitutto escludere la presenza di altre malattie. Verranno eseguiti:

  • analisi del sangue, che include un conteggio completo delle cellule del sangue e un’analisi del profilo chimico (utile per valutare la funzione degli organi principali come il fegato e i reni)
  • analisi delle urine, che verifica la presenza di anomalie nelle urine, oltre a testare il pH (che determina l’acidità dell’urina) e il peso specifico delle urine (che determina se l’urina è concentrata o no)
    esame radiografico addominale e/o ecografico della vescica per escludere calcoli e altre strutture anormali nella vescica

Trattamento della cistite del gatto

Il trattamento consiste principalmente nel modificare l’ambiente per aiutare a ridurre i livelli di stress, modificare la dieta e somministrare di farmaci.

Somministrazione dei farmaci antibiotici

Sarà compito del veterinario, dopo un’attenta analisi prescrivere i farmaci più adeguati per il trattamento della cistite nel gatto. I farmaci antibiotici sono spesso usati per alleviare l’infiammazione e permettono al vostro micio di urinare più facilmente.

Modifiche dietetiche

Modifiche dietetiche sono spesso necessarie per trattate la cistite nel gatto. È molto importante prima di intraprendere una dieta, chiedere consiglio al veterinario. Sono assolutamente vietate le dieta fai da te.
Se il veterinario consiglia una dieta per curare la cistite del gatto
L’aumento del consumo di acqua è una parte importante del trattamento. Anche gli alimenti umidi possono contribuire ad aumentare il contenuto di umidità nella dieta del gatto.

Modifiche dell’ambiente

Se la cistite è causata da stress, è necessario apportare delle modifiche all’ambiente.

  • Lettiere

    fornire un numero adeguato di lettiere. Ci dovrebbe essere una lettiera in più rispetto al numero di gatti nella famiglia (esempio 4 lettiere per 3 gatti). Devono essere posizionate in luoghi tranquilli lontano da rumori e correnti d’aria.
    La maggior parte dei gatti preferisce una grande lettiera rispetto a una più piccola.
    Assicurati che i lati della lettiera non siano troppo alti. Questo è particolarmente importante per i gatti più anziani che possono soffrire di artrite o altri problemi di mobilità.
    Scegli una lettiera appropriata. La lettiera ideale è inodore.
    Quelle fortemente profumate possono essere piacevoli per te ma non per il tuo amico.

  • Ciotole

    Posizionare ciotole di cibo e acqua in posti accessibili. Come per le lettiere, se si ha più di un gatto è necessario fornirsi di una ciotola in più.

  • Posatoi

    I gatti preferiscono adorano i posatoi, su cui possono riposare e osservare l’ambiente circostante. Assicurati di fornire un numero adeguato di posatoi per tutti i gatti della tua famiglia. Se ne hai la possibilità potresti posizionare uno o più posatoi vicino alla finestra per farlo divertire ancora di più.

  • Nascondigli

    Tutti i gatti hanno bisogno di nascondigli. Il tuo gatto dovrebbe avere un posto dove ritirarsi, dovrà non essere disturbato da persone o altri animali domestici. In una famiglia con più gatti, assicurati che ci sia un numero adeguato di nascondigli per tutti i mici.

  • Giocattoli

    Fornisci giocattoli interattivi per il tuo gatto. Mantienilo attivo e curioso.


Photo Credits CC: darkmoon1968

 

Da quanto il tuo gatto non va dal veterinario
Prenota subito una visita.

 

Contattaci per maggiori informazioni

02 94 75 75 74