Covid-19 e i tuoi animali: ultimo aggiornamento

Cioccolato ai cani: cosa fare se il tuo cane mangia cioccolato

cioccolato ai cani

Il cioccolato ai cani è tossico e a seconda del tipo e della quantità di cioccolato consumato e del peso del tuo cane, potrebbe causare una grave emergenza medica. Se sai che il tuo cane mangia cioccolato, è importante monitorarlo per rilevare segni di tossicità e ti consigliamo di contattare il tuo veterinario per un consiglio.

Scopri quali tipi di cioccolato ai cani sono più pericolosi e quali sintomi cercare che potrebbero segnalare che il tuo cane ha bisogno di cure.

Perché il cioccolato fa male ai cani

Il cioccolato fa male ai cani perché contiene sia teobromina che caffeina, che possono accelerare il battito cardiaco e stimolare il sistema nervoso dei cani. Il rischio che il tuo cane si ammali a causa dell’ingestione di cioccolato dipende dal tipo e dalla quantità di cioccolato consumato e dal peso del cane. Le concentrazioni di queste sostanze tossiche variano tra i diversi tipi di cioccolati. Ecco alcuni tipi di cioccolato elencati in ordine di contenuto di teobromina, quindi dal più tossico al meno tossico:

  • Cacao in polvere (più tossico)
  • Cioccolato non zuccherato
  • Cioccolato semi-dolce
  • Cioccolato fondente
  • Latte al cioccolato (meno tossico)

Sapere quanto e che tipo di cioccolato ha mangiato il tuo cane può aiutare te e il tuo veterinario a determinare se hai un’emergenza

In termini più semplici, ciò significa che una dose di cioccolato ai cani molto preoccupante è circa 60 grammi di cioccolato al latte per un chilo di peso corporeo. Poiché una barretta di cioccolato al latte in media è di 100 grammi, consumare anche una barretta di cioccolato può avere gravi conseguenze, soprattutto per i cani di piccola taglia. Mangiare una briciola di torta al cioccolato o un pezzetto molto piccolo di una barretta di cioccolato, d’altra parte, probabilmente non ucciderà il tuo cane, soprattutto se è una razza più grande, ma il cioccolato al cane non dovrebbe mai essere dato.

Cioccolata ai cani conseguenze

Dare la cioccolata ai cani conseguenze molto gravi. I sintomi di avvelenamento da cioccolato ai cani di solito compaiono entro 6-12 ore dopo che il cane l’ha mangiato, possono durare fino a 72 ore e includono quanto segue:

  • Vomito
  • Diarrea
  • Irrequietezza
  • Minzione aumentata
  • Tremori
  • Frequenza cardiaca elevata o anormale
  • Convulsioni
  • Morte

I cani più anziani e i cani con problemi cardiaci sono più a rischio di morte improvvisa per avvelenamento da cioccolato.

Cosa fa il cioccolato ai cani?

L’avvelenamento da cioccolato colpisce principalmente il cuore, il sistema nervoso centrale e i reni. I sintomi dei cani che mangiano cioccolato di solito si verificano tra le quattro e le 24 ore dopo che il tuo cane mangia cioccolato.

L’effetto e i segni dell’avvelenamento da cioccolato nei cani dipendono dalla quantità ingerita e dalle dimensioni della razza. Ad esempio, un cane di taglia Labrador che ha mangiato 200 g di cioccolato al latte rischia di avere disturbi allo stomaco come vomito e diarrea. A 500 g, è probabile che si vedano problemi cardiovascolari e aumento della frequenza cardiaca. Mangiare 750 g può provocare convulsioni.

Il cioccolato fa male ai cani: cosa fare?

Adesso che sai perché il cioccolato fa male ai cani e se ritieni che il tuo cane abbia mangiato cioccolato, chiama immediatamente il veterinario per un consiglio. In base alle dimensioni del tuo cane e alla quantità e al tipo di cioccolato consumato, il tuo veterinario potrebbe consigliarti di monitorare il tuo cane per i segni clinici sopra elencati e richiamare se le sue condizioni peggiorano.

In altri casi, il veterinario potrebbe preferire vedere il tuo cane subito. Se il tuo animale ha consumato il cioccolato meno di due ore fa, il tuo veterinario può indurre il vomito e somministrargli diverse dosi di carbone attivo, che servono per spostare le tossine fuori dal corpo senza essere assorbite nel flusso sanguigno. Per i casi più gravi, può essere necessario un intervento veterinario per fornire un trattamento supplementare, come farmaci o liquidi endovena, per risolvere gli effetti dell’avvelenamento. I cani che soffrono di convulsioni potrebbero dover essere monitorati in clinica durante la notte.

Come impedire al tuo cane di mangiare cioccolato

Anche se piccole quantità di cioccolato al latte potrebbero non causare problemi nei cani più grandi, non è comunque consigliabile che i proprietari di animali offrano il cioccolato ai cani come spuntino. Per evitare che il tuo cane mangi cioccolato di nascosto, segui questi suggerimenti:

Mettilo via: assicurati che tutti gli elementi di cioccolato, compreso il cacao in polvere e la miscela di cioccolata calda, siano conservati dove il cane non può raggiungerli, ad esempio su uno scaffale alto in una dispensa chiusa. Ricorda ai tuoi bambini e ai tuoi ospiti che il cioccolato ai cani non deve essere dato ma deve essere tenuto fuori dalla loro portata e non lasciato sui ripiani sui tavoli o nelle borse. 

Insegna “lascialo”: il comando “lascialo” è estremamente efficace nell’impedire ai cani di mangiare qualcosa che cade a terra o viene lasciato a portata di mano durante una passeggiata. È anche un comando molto semplice da insegnare. Usalo per evitare che finisca del cioccolato al cane.

Se vuoi maggiori informazioni
Chiamaci. I nostri veterinari sapranno consigliarti al meglio

PhotoCredits CC: freestocks.org

error: Content is protected !!