Acne felina. Anche i gatti hanno l’acne. Cos’è e come si cura

acne felina

Lo sapevi che anche i gatti, proprio come gli umani, possono soffrire di acne. Però non devi preoccuparti, può essere fastidiosa per il gatto, ma non è pericolosa.

Acne felina: cos’è

L’acne felina è una condizione della pelle comune nei gatti. Può apparire a qualsiasi età e in entrambi i sessi. Può essere ostinatamente difficile da trattare. I segni vanno da comedoni appena visibili (punti neri) a pustole gravemente infiammate. Alcuni gatti non ne sono infastiditi, mentre altri trovano l’acne molto pruriginosa e dolorosa. Anche la perdita di pelo e il rossore sono comuni.

Che aspetto ha l’acne nei gatti?

Molti gatti presentano per la prima volta un mento con piccoli punti neri tra i follicoli piliferi. Questo potrebbe essere tutto ciò che si sviluppa per alcuni gatti. Per gli altri, questo può progredire in gonfiori, grumi rossi che possono o meno rompersi e drenare.

Proprio come negli esseri umani, l’acne si forma quando i follicoli piliferi intorno alle ghiandole sebacee del gatto si intasano. I gatti hanno ghiandole sebacee sui loro menti, code e palpebre, ma l’area del mento è più spesso colpita dall’acne. Mentre è comune in tutte le razze di gatto, per qualche motivo i gatti persiani sembrano più suscettibili a casi ricorrenti di acne del mento.

Se progredisce e i follicoli vengono infettati, l’acne può trasformarsi in follicolite batterica. Questa è una più grave infezione della pelle che probabilmente richiederà un trattamento più aggressivo. La follicolite può anche portare a infezioni fungine secondarie se non trattata adeguatamente.

Acne felina: cause

Non ci sono cause note per l’acne del gatto, ma ci sono diversi fattori che possono contribuire e possono includere:

  • Stress
  • Scarsa toelettatura
  • Sovraccarico batterico (a causa per esempio di ciotole di cibo sporco)
  • Produzione di sebo anormale
  • Sensibilità/dermatite da contatto
  • Sistema immunitario soppresso
  • Infezione o malattia concomitante
  • Le ciotole di plastica contengono alti livelli di batteri e possono contribuire a causare l’acne felina. Per questo è consigliato l’uso di ciotole di acciaio o ceramica. Inoltre è anche importante lavare frequentemente i piatti.

    Potresti anche considerare di posizionare più in alto le ciotole dell’acqua e del cibo, in modo che il pelo sul mento non entri in contatto con quello che c’è nel piatto.

    E proprio come negli umani, i gatti possono sviluppare l’acne a causa di allergie. Varia il cibo e le prelibatezze del tuo gatto per assicurarti che non ci sia un ingrediente in esse che causa una reazione allergica. In caso di allergie alimentari, potresti probabilmente notare altri sintomi allergici.

    Cosa fare se il tuo gatto ha l’acne

    Se sospetti che il tuo gatto abbia l’acne al mento, consulta il tuo veterinario ai primi segni annotati. Ciò ridurrà o preverrà le infezioni secondarie e faciliterà il trattamento. Eviterà inoltre i traumi che il gatto grattandosi potrebbe portare.

    Non usare mai prodotti umani o farmaci sul tuo gatto senza aver prima consultato il veterinario. Alcuni prodotti potrebbero essere fatali per il tuo animale domestico.

    Come viene diagnosticata l’acne al mento?

    Solo il veterinario è in grado di diagnosticare il problema. Prima di tutto vorrà escludere altre possibilità, come acari, infezioni fungine e batteriche (primarie o secondarie) o pulci e valutare la salute generale generale del gatto. I sintomi dell’acne felina infatti possono essere simili a situazioni più gravi come infezioni da tigna, acari della pelle o anche un’infezione da lievito fungino. Tutti queste condizioni dovrebbero essere escluse prima che inizi il trattamento.

    I metodi di prova includono colture fungine e batteriche e raschiature della pelle.

    Nei casi più gravi, in cui la pelle è arrossata e dolorante, può essere eseguita una biopsia.

    Come viene trattata l’acne del mento?

    Il veterinario consiglierà la cura più adeguata in base alla condizione del gatto. I trattamenti domiciliari comprendono il lavaggio delicato del mento una volta o due volte al giorno con un sapone delicato, perossido di benzoile, clorexidina o altro detergente raccomandato dal veterinario.

    Per pustole, impacchi di acqua tiepida o compresse di bustine di tè aiutano a lenire e curare l’acne. Utilizzare ciotole di acciaio o ceramica e mantenerle pulite aiuterà a prevenire il problema.

    Per i casi più gravi, il veterinario può prescrivere trattamenti aggiuntivi, quali:

    • Antibiotici sotto forma di pillole, liquidi o iniezioni
    • Antibiotici topici. Se si utilizza un trattamento topico, è necessario prestare attenzione per garantire che il gatto non possa leccarsi o ingerire il prodotto
    • e ingerirlo

    • Iniezione di corticosteroidi o compresse per calmare l’infiammazione

     


    PhotoCredits CC: Hans

    Se vuoi maggiori informazioni
    Chiamaci. I nostri veterinari sapranno consigliarti al meglio

    Contattaci per maggiori informazioni

    02 94 75 75 74