Covid-19 e i tuoi animali: ultimo aggiornamento

Metrite gatto: come curare l’infezione dell’utero nei gatti

metrite gatto

La metrite gatto, un’infezione uterina che di solito si verifica entro una settimana dal parto di un gatto, è causata da un’infiammazione dell’endometrio dell’utero dovuta a un’infezione batterica. Può anche svilupparsi dopo un aborto medico, aborto spontaneo o dopo un’inseminazione artificiale. I batteri che sono più spesso responsabili dell’infezione dell’utero sono batteri gram-negativi come l’Escherichia coli, che spesso si diffonde nel sangue, causando un’infezione del sangue. L’infezione può portare alla sterilità e, se non trattata, può seguire uno shock settico, una condizione letale.

In questo articolo ti spieghiamo come curare la metrite gatto.

Sintomi e cause della metrite nel gatto

La sintomatologia che riguarda la metrite gatto è varia e comprende:

  • Scarico maleodorante dalla vulva che può presentare pus o pus misto a sangue
  • Addome gonfio
  • Disidratazione
  • Gengive rosso scuro
  • Febbre
  • Depressione
  • Mancanza di appetito
  • Trascuratezza dei gattini

Invece le cause che possono portare alla metrite in una gatta sono:

  • Parto difficile
  • Parto prolungato
  • Manipolazione ostetrica
  • Feti trattenuti
  • Aborto naturale o medico
  • Inseminazione naturale o artificiale

Metrite gatto: diagnosi

Il veterinario eseguirà un esame fisico approfondito, incluso un profilo ematico chimico, un esame emocromocitometrico completo, un pannello elettrolitico e un’analisi delle urine. Questi test aiuteranno il tuo veterinario a determinare se l’infezione batterica si è diffusa nel flusso sanguigno, dove potrebbe aver avuto origine l’infezione e quanto è disidratato il tuo gatto. Dovrai fornire una storia completa della salute del tuo gatto, dell’insorgenza dei sintomi e dei possibili incidenti che potrebbero aver preceduto questa condizione.

Strumenti diagnostici, come la radiografia e l’imaging a ultrasuoni, consentiranno al veterinario di esaminare visivamente l’interno dell’utero per eventuali feti trattenuti o materiale alla nascita, accumulo di liquidi in eccesso o quantità anormali di produzione di liquido addominale a causa della rottura uterina. Verrà inoltre prelevato un campione delle perdite vaginali per l’esame citologico. Inoltre verrà utilizzata una coltura di batteri sia aerobi che anaerobici per identificare le popolazioni batteriche presenti nel sangue e verrà eseguita una sensibilità dei batteri isolati in modo che l’antibiotico più appropriato possono essere prescritti trattamenti.

Trattamento della metrite nella gatta

Il tuo gatto dovrà essere ricoverato in ospedale per la fluidoterapia e per la correzione e la stabilizzazione di eventuali squilibri elettrolitici. Il gatto sarà quindi ricoverato in ospedale e, tramite una flebo, gli verranno somministrati i liquidi. Questo lo aiuterà a riprendersi dalla disidratazione e a correggere gli squilibri elettrolitici che possono provocare una ridotta funzionalità renale. Se l’infezione ha raggiunto la sepsi, anche il tuo gatto sarà trattato per lo shock. Il tuo gatto dovrà anche essere sottoposto ad antibiotici ad ampio spettro fino a quando i risultati della coltura batterica e della sensibilità non saranno pronti. Quindi, a seconda dei risultati, il veterinario può dare il tuo animale domestico l’antibiotico più adatto per eliminare i batteri che causano l’infezione. Una volta arrivati i referti, verrà somministrato l’antibiotico più adatto per uccidere i batteri specifici che hanno causato la metrite.

Se l’infezione batterica ha raggiunto il flusso sanguigno e il gatto è in shock settico, il gatto verrà trattato per evitare che diventi letale. Grandi quantità di liquido verranno somministrate tramite una flebo per aumentare la pressione sanguigna del gatto e verranno somministrati farmaci per aumentare il flusso di sangue al cuore, al cervello e ad altri organi. Verrà somministrato anche ossigeno.

Se la metrite gatto non è in una fase avanzata, molto probabilmente il tuo gatto risponderà alle cure mediche. Tuttavia, i gatti che non rispondono al trattamento medico rischiano la rottura dell’utero e l’infezione addominale. Questo rischio aumenta se i feti trattenuti o le placente si trovano nell’utero. Sterilizzare il gatto è spesso la soluzione migliore per prevenire le complicazioni. La pulizia dell’utero per rimuovere eventuali feti o placente trattenuti è un’opzione se è pianificato un futuro allevamento. Nei casi più gravi, potrebbe essere necessario eseguire un’ovarioisterectomia nel punto in cui vengono rimosse le ovaie e l’utero.

Vita e gestione di un gatto con metrite

I gattini che allattano dovranno essere nutriti manualmente per evitare che gli antibiotici e il latte infetto li raggiungano. Il gatto dovrà continuare gli antibiotici fino a quando l’infezione non sarà scomparsa dal corpo. I gatti che ricevono un trattamento tempestivo normalmente rispondono bene, ma in genere hanno una ridotta possibilità di fertilità in futuro.

Credits: TaniaVdB 

Prenota qui la sterilizzazione per il tuo animale
Chiamaci senza impegno.
error: Content is protected !!